lunedì 23 aprile 2007

Perde il pelo ma non il vizio..


Qualche anno fà, quando il Lione era diventata la sorpresa europea coi vari Essien Diarra Maluoda Fred e co., venne chiesto all'allora modello di dirigente da imitare Luciano Moggi perchè non provasse a prendere uno dei gioielli di quel Lione che tanto stupì, e lui rispose:" non mi sembra il caso, il Lione non è in difficoltà economiche...". Da sempre la linea guida della Juve è stato quello di cercare il più possibile di prendere per il collo squadre in difficoltà (vedi Balzaretti dal Toro) oppure aspettare le scadenze dei contratti per sciacallare in giro per il mondo (vedi Kovac e cocaina-Mutu) con tanto di figure di merda come quella del tormentone-Sagnol. Ora però dicono che la Juve è cambiata, o meglio, che la Juve del dopo-Moggi è tornata ad essere la vecchia Signora di un tempo, corretta ed elegante... A questo punto sarebbe lecito aspettarsi acquisti di basso costo su giovani sudamericani oppure di medio livello per cercare di riportare la juve in europa e poi tornare a giocarsi lo scudetto col tempo...
invece NO, la Juve è e rimarrà sempre quella di Moggi, quella che prende Hasan Salihamidzic e Grygera a parametro zero e non contenta spinge per rubare anche Saviola e Pizzarro (Bayern Munchen)... ho creduto ingenuamente che la juve potesse cambiare ma la Zebra bianconera non lo farà mai, potrà perdere ogni tanto un pò di pelo, ma statene certi, non il vizio....

6 commenti:

Jacopo Signani ha detto...

sono d'accordo con te. finchè gli agnelli se ne staranno li, con la loro eterna ipocrisia, la jve non cambierà mai.

Fabio ha detto...

Il fatto di operarare sul mercato in maniera oculata e attenta ai bilanci è solo una cosa positiva non mi sembra sia illegale ingaggiare giocatori in scadenza di contratto.
In merito alle giocatori appartenti a squadre in difficoltà ti ricordo quello che è successo l'anno scorso alla juve stessa........

Anonimo ha detto...

mi fai sorridere... credi forse che la juventus abbia dietro un potere economico al pari di Milan e Inter .. dove presidenti mettono mano al loro portafogli dierttamente.... un azienda con falsi in bilancio... con conti fasulli..fidejussioni tarocche.. e altro pensi sia la regola corretta ?
ma per favore ... esiste anche l'aspetto immorale di sperperare miliardi su miliardi.. Moratti docet

Jacopo Signani ha detto...

Anonimo, la juventus ha molte più potenzialità economiche delle altre. Se gli Agnelli mettessero a disposizione qualche risorsa in più la juventus ci farebbe migliore figura. Un conto è comprare qualche giocatore svincolato, unitamente ad acquisti veri e propri, un conto è comprare SOLTANTO giocatori svincolati, per giunta da squadre in difficoltà. Per carità è loro diritto farlo, ma non venitemi poi a parlare di "stile juve".

Anonimo ha detto...

Un post scritto da un incompetente commentato da incompetenti....(di calcio ovviamente...non voglio offendere)

Reza ha detto...

Good post.